Cosa c’entra la tua Colf con I Dilettanti della Domenica?

By | agosto 4, 2016

COLF ALLO SBARAGLIO Hai una Colf o Una Badante? O una domestica?

Allora, Alt! Fermati un Attimo a Leggere Qui Se Non Vuoi Fare La Fine dell’Alpinista Dilettante e Facilone

Ti sarà capitato di sentire di storie di alpinisti improvvisati o di turisti fai da te che si inoltrano in imprese o in territori pericolosi e che in un modo o nell’altro ci lasciano la pelle (non tornano più a casa con le loro gambe, per intenderci).

Di solito la scintilla iniziale è la voglia di avventura che però alimenta quella voce interiore, quella ultra-valutazione di se stessi:

“io sono capace a fare tutto” o “cosa sarà mai scalare quella parete o attraversare quel deserto”.
Quando poi qualcuno muore o non ritorna a casa, i telegiornali , gli esperti e i soccorritori parlano sempre di sotto-valutazione delle insidie, della complessità delle situazioni, del contesto in cui si trovano, del fattore meteo o dell’imprevisto etc…etc….

 

Non esiste buono o cattivo tempo, ma solo buono o cattivo equipaggiamento (Baden Powell – fondatore movimento Scout)

 

Tutti i casi di incidenti in alta montagna o al mare, sia in inverno che in estate, o in giro per il mondo sono accomunati da 2 elementi: preparazione inadeguata e mancanza di conoscenza-valutazione dei rischi.

A seconda del grado con cui un elemento è più o meno mancante si può dire che c’è stata poca preparazione o poca prudenza.

 

Due Storie A Lieto Fine Che Non Dimenticherò Mai

Le storie si sa, insegnano più che mille parole.

Ecco perché ti voglio raccontare due storie, a me vicine , che mi hanno insegnato tantissimo.

Quando ero ragazzo cercavo di imparare ad andare in barca a vela. Con risultati pessimi per la verità.

Alla sera, dopo che avevamo navigato, portavamo le barche in un circolo velico per la pulizia e perché le custodissero.

Un giorno, il presidente del circolo ci raccontò una sua dis-avventura: era uscito in mare con la sua barca per un breve giro. La giornata era bella e il tempo sereno, così usci al largo.

Dopo poco, il meteo cambiò totalmente e si scagliò su di lui e sulla sua barchetta una tromba d’aria seguita da una vera e propria burrasca. La barca si danneggiò in maniera irreparabile e andò alla deriva.

colf-zatteraLo recuperarono dopo 2 giorni.

Per questo, ci confidò, quando usciva in barca, anche per brevi tratti, portava sempre con sé uno zainetto con una scorta d’acqua e di cibo.

Questo signore era esperto e capace, ma non aveva calcolato tutti i rischi anche quelli che “sono impossibili”.

 

 

La seconda storia riguarda mio Zio.

Era appassionato di montagna. Era un escursionista che in vacanza, d’estate in trentino, si trasformava in un alpinista senza paura. (lo chiamavamo L’uomo Ragno delle Tre Cime).

Alle preoccupazioni di quanti, vedendolo arrampicare, gli dicevano di essere prudente, rispondeva “ma cosa ci vuole per arrivare lì”, “non c’è problema”, “cosa vuoi che sia…. è un’arrampicata facile facile”.

Effettivamente era riuscito a fare alcune scalate impegnative e tutto sembrava dargli ragione.

Un bel giorno partì per una delle sue imprese da rocciatore esperto. Verso sera, non vedendolo rientrare, mia zia allertò i soccorsi alpini.

Che fortuna! I soccorsi lo trovarono e lo portarono a casa!

Aveva confuso un passaggio tra le rocce e aveva perso la via per il ritorno.

L’agitazione, la concitazione del momento e l’avanzare del buio avevano peggiorato la situazione e aveva perso l’autocontrollo che serve in quelle circostanze.

(Credo, in tutta onesta, che in realtà mio zio non è così esperto come ritiene di essere…).

Una cosa è certa: Se non sei esperto non sei neppure in grado di valutare i rischi in maniera completa a 360 gradi.

 

Cosa c’entra tutto questo con la gestione della tua colf o della tua badante?

Il messaggio che dovresti far tuo, per tutte le cose che ti riguardano, è che, se non sei un esperto e vuoi fare determinate cose o azioni, hai bisogno di una guida.

Puoi anche fare da solo, ma poi devi anche assumerti la responsabilità che le cose vadano male o malissimo.

Pensaci:

  • se vuoi andare a fare una crociera con una barca a vela nelle isole greche, ti serve una barca e qualcuno che la sappia guidare
  • se vuoi andare sul k2 devi avere il giusto equipaggiamento e una guida
  • se vuoi attraversare la foresta equatoriale devi trovare una guida indigena e avere almeno un bel machete
  • se vuoi sapere come sbrigare delle pratiche fiscali vai dal tuo commercialista
  • se vuoi correre una maratona devi avere un preparatore che ti segua o rischi di non arrivare in fondo

 

Ti sei mai chiesto perché falliscono le diete fai da te? Prova a cercare la risposta su internet ma tutti sono unanimi nel dire che falliscono perché non c’è una guida –dietista o nutrizionista- che segue il paziente e che ,come un vero coach, controlla costantemente i risultati raggiunti.

 

…E il tuo domestico, la tua colf, la tua governante o la baby sitter?

  • Ti sei mai chiesto, cosa veramente sai di come funziona un rapporto di lavoro domestico?
  • Che contratto si può fare?
  • C’è un orario di lavoro?
  • Cosa si può pagare?
  • Qual è la retribuzione da dare?
  • Come lo si può licenziare?
  • Come funzionano le ferie?

TI sei mai chiesto quali sono i rischi legati ad una sbagliata gestione del rapporto con la tua colf o la tua badante? Li conosci? Li Immagini? Potresti dirmi, in termini di soldi, quanto di possono venire a costare caro alcuni errori?
La mia esperienza mi ha insegnato che praticamente nessun datore di lavoro domestico può rispondere a queste domande.

E forse anche tu non sei in grado di rispondere a tutte queste domande.

 

Però c’è un errore che come mio zio o il tizio della barca a vela poi Evitare: quello di muoverti senza una guida, un aiuto o un confronto.

Troppi credono di poter gestire la colf o la governante da soli, umma-umma, o che basti andare dal cugino faidatesòtuttoio o dai patronati (che difendono i lavoratori in quanto sono sostanzialmente costole dei sindacati) perché “gestire la colf è facile”.

Poi però si trovano a piangere come coccodrilli perché non sanno come risolvere gli errori e i problemi che si sono generati.

 

colf-salvagenteL’occasione da non perdere

Di solito non lo dico: ma ti prego leggi bene costa ti sto per dire. Può fare la differenza tra un portafoglio pieno e un conto corrente svuotato!

Se non hai ancora impiegato la tua colf oppure l’hai già messa in regola o comunque lavora già da te, ti dò la possibilità di chiedere a me e al mio staff:

  1. se le cose che hai fatto vano bene
  2. se devi fare qualcosa in più per sistemarti
  3. come puoi assumere la tua colf o badante
  4. come puoi fare per sistemare qualche problema che è sorto

 

Tutto ciò senza impegno e senza pagarmi un Euro, ma scrivendoci solo una mail a info@colfincasa.com e se sei interessato iscrivendoti alla nostra newsletter (vedi casella a destra nel sito colfincasa)

Faccio questo perché voglio realmente che tu possa essere tranquillo nei confronti del tuo lavoratore domestico e sapere che il rapporto tra voi è gestito nella maniera più corretta possibile.

Quindi non perdere tempo e chiedi una Valutazione a COSTO ZERO della tua colf e domestica via mail a info@colfincasa.com

 

 

E mi raccomando…sii padrone in casa tua!

 

Luca

 

Ps. L’occasione che ti offro è veramente Ghiotta! Ti facciamo un check up al rapporto con la tua domestica a costo Zero. TUTTO QUESTO SENZA SBORSARE UN CENTESIMO!!!

Pps: Ho anche il servizio a pagamento! Poi chiederci di seguire la gestione del rapporto della tua colf, dall’assunzione alle buste paga, dal calcolo dei contributi fino al licenziamento. Per farlo, ti basta chiederci tutte le informazioni con la mail a info@colfincasa.com o con la chat assistente in linea qui sotto: Ti Rispondiamo anche se non è attiva !!!!

Ppps: Leggi cosa mi ha spinto a creare questo blog e cosa mi spinge ogni giorno ad aiutare famiglie con colf e badanti al seguente link===> http://colfincasa.com/padrone-casa-tua

Pppps: Se ti interessa sapere di più su Baden-Powell corri su wikipedia o clicca QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *