Il classico sbaglio che non devi fare con la tua colf se sei un professionista o un imprenditore

By | gennaio 26, 2017

sbaglio colf pulizie domestica colfincasaAd inizio anno mi è stato chiesto un parere e una possibilità di soluzione ad un caso spiacevole.

Caso che non ha, purtroppo, soluzione del tutto indolore.

Nella sua casa, al piano terra, un professionista ha fatto il suo studio professionale e continua ad abitare nel suo appartamento, al piano superiore.

E’ un professionista molto capace e lavora tantissimo, giorno e notte. E’ uno scapolone, dedito al lavoro.

Lavora tantissimo e non ha nessuno che possa accudire l’appartamento e seguire le sue faccende domestiche.

Così, ha pensato di assumere una domestica che, per qualche giorno alla settimana, gli sistemi la casa e gli prepari qualche pietanza.

L’ha messa in regola, con contratto e tutto il resto. E problemi non ce ne sono stati, fino ad oggi: la sua colf ha continuato a fare il suo lavoro senza problemi.

Poi però nel suo ambulatorio sotto casa, il lavoro è aumentato tantissimo e le sue assistenti non riuscivano più a pulire e riassettare l’ambiente.

A questo punto, il professionista ha messo la colf a fare…. sia le pulizie di casa che quelle del suo studio, aumentando le ore della donna delle pulizie nel contratto domestico senza metterla in regola nella posizione dello studio.

Tutto è andato avanti bene, senza particolari problemi.

La colf è felice perché prende due soldi in più. E lui è tranquillo.

Però, in seguito ad una ispezione dell’agenzia delle entrate presso lo studio del professionista, è stato accertato che la colf quando è addetta alle pulizie dello studio non è in regola ma… in nero.

punto interrogativo colf colfincasa“Ma non le ha detto nulla nessuno?” gli ho domandato un po’ incredulo.

“Ma no…. e poi lo fanno tutti” mi ha detto il professionista.

Sarà, ma adesso si trova con una richiesta di regolarizzazione del rapporto in nero presso il suo studio. E rischia una sanzione che va da 6.000 a 36.000 euro e altri costi che si poteva risparmiare.

Ciò non sarebbe accaduto se avesse regolarizzato la donna delle pulizie presso lo studio.

Colf o no? Le domande che devi farti.

Ti confesso che qualche mio cliente mi chiede di poter regolarizzare la donna delle pulizie come colf e poi usarla sai in casa che nello studio professionale.

Ma quando gli spiego bene perché non va fatto, capiscono e mi danno carta bianca.

Se anche tu, ti trovi in questa situazione o se, mai, ti dovesse capitare di trovarti in un caso analogo, chiediti:

  1. se rimane incinta?
  2. se si fa male sul lavoro?
  3. se arriva un’ispezione?
  4. se deve andare in pensione e scopre di non aver tutti i periodi coperti dai contributi?

 

A tal proposito leggi anche il mio post COLF E BADANTE: 6 ERRORI DA EVITARE cliccando qui<

 

 

Contattami per qualsiasi informazione o problema con la tua colf o domestica a info@colfincasa.com e resta in contatto con noi registrandoti alla nostra newsletter.

 

A presto! E…

 

….sii padrone in casa tua!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *